Articoli recenti

Comprare casa senza mutuo? Oggi è possibile – Reef

Oggi i giovani sono una delle categorie considerate più a rischio dalle banche dato che non hanno elevata capacità di risparmio e il curriculum creditizio non permette di capire se l’affidabilità del giovane che cerca di ottenere il mutuo è media o alta. Per questo recentemente lo Stato ha introdotto mutui agevolati per gli under 36 in modo da permettere a tutti di acquistare casa con le proprie forze.

Oltre a questo anche il limite della somma da avere a disposizione rappresenta una difficoltà, dato che è necessario pagare la differenza di prezzo rispetto all’importo finanziabile. Se la banca concede l’80% su una casa da 100.000 euro il giovane dovrà disporre subito di 20.000 euro per pagare il venditore, il tutto senza contare i costi di notaio, imposte e agenzia immobiliare.

Le difficoltà di comprare casa per i giovani

Proprio ottenere un mutuo è una delle sfide principali per i giovani che non sempre dispongono della liquidità necessaria a pagare l’acconto iniziale. Una banca finanzia in media l’80% dell’immobile ad eccezione di chi offre ulteriori garanzie per integrare l’ipoteca sulla casa.

Tuttavia, ci sono valide alternative per comprare casa senza mutuo: si tratta di soluzioni contemplate dal codice civile, ma spesso poco conosciute. Tra queste Reef ricorda:

  • Rent to buy;
  • Leasing immobiliare abitativo.

Entriamo ora nel dettaglio analizzando le formule più utilizzate da chi vuole comprare casa senza accedere ad un mutuo.

Le migliori alternative al mutuo immobiliare

Anche chi ha poca liquidità non deve oggi rinunciare al desiderio di acquistare casa, dato che la Legge di Stabilità del 2018 ha introdotto il leasing immobiliare abitativo. La formula del leasing è nota a tutti per l’acquisto di autovetture e si tratta del caso in cui è la banca o l’ente creditore ad acquistare il bene per conto del privato.

In questo caso le persone possono usufruire di un immobile previo pagamento di un canone mensile che è generalmente superiore al tradizionale canone di affitto per un periodo concordato, al termine del quale si paga una maxi rata finale. Possiamo paragonare il leasing abitativo a un vero contratto di locazione della durata di minimo 8 anni al termine del quale si rinnova o si riscatta la componente residua del valore dell’immobile. Se, nel corso degli anni, ci sono difficoltà per il pagamento delle rate è possibile sospenderle per 12 mesi al termine dei quali se non si paga l’immobile viene venduto. In ogni caso il fruitore ha diritto a ricevere quanto di sua competenza al netto di canoni scaduti, insoluti e spese burocratiche legate alla vendita dell’immobile stesso.

La formula del leasing immobiliare è apprezzata soprattutto dagli under 35 con reddito annuo inferiore a 55mila euro e che portano in detrazione le spese sostenute per i canoni nella quota del 19% e per un tetto massimo di 8 mila euro. Ecco, allora, come il leasing immobiliare permetta di acquistare casa senza mutuo e finanziando il 100% dell’immobile senza ricorrere a spese di istruttoria o notarili. L’unico svantaggio è il pagamento di un canone iniziale pari al 15% del valore dell’immobile e la maxi rata finale, oltre al fatto che a differenza del mutuo il leasing immobiliare non può durare oltre 20 anni.

Acquistare casa senza mutuo: il rent to buy

La seconda alternativa maggiormente usata per acquistare casa senza mutuo è il rent to buy, simile al contratto di locazione e che permette di acquistare l’immobile. Anche in questo caso, come per il leasing immobiliare, il costo è più alto rispetto alla normale locazione dato che si crea un deposito utile per la compravendita finale. Alla scadenza del contratto la persona può decidere se riscattare l’immobile o non acquistare.

Per questo il rent to buy è una soluzione apprezzata da chi vive in affitto, vorrebbe acquistare casa, ma non può concedersi un mutuo. Un altro vantaggio di questa soluzione per comprare casa senza mutuo riguarda le spese. L’IMU è sempre a carico del proprietario e si posticipano atto notarile e spese annesse, anche se il proprietario dell’immobile corre il rischio di affittare a un conduttore inadempiente e dover così affrontare spese giudiziarie.

In conclusione leasing immobiliare e rent to buy rappresentano le migliori alternative per acquistare casa senza mutuo in special modo per i giovani, ma anche e soprattutto a chi ha superato i 36 anni di età e non può usufruire del mutuo prima casa e degli incentivi messi a disposizione dal Governo. 

In questo contesto, Reef, propone una formula ancora più esclusiva e innovativa: con Reef potrai comprare casa senza mutuo, con un acconto del 30%. La restante parte sarà possibile saldarla in comode rate fino a trent’anni, a tasso zero, senza tener conto del merito creditizio. 

Contattaci per saperne di più e per trovare la casa dei tuoi sogni!