Articoli recenti

Acquirenti di immobili: i principali sono coppie e famiglie

Dai dati dell’Ufficio Studi di Tecnocasa (fonte: https://www.veronaeconomia.it/2021/10/12/leggi-notizia/argomenti/risparmio/articolo/mercato-immobiliare-le-famiglie-acquistano-casa-i-single-preferiscono-laffitto.html) emerge che le famiglie sono i principali acquirenti di immobili in Italia. Nel dettaglio, a comprare un appartamento nel 71,2% di casi sono le coppie, di cui il 29,5% con figli. Il 28,8% degli acquirenti di immobili è single. 

Le caratteristiche degli immobili più acquistati

L’immobile preferito dagli acquirenti è il trilocale con il 34,5% delle preferenze, a cui seguono le abitazioni indipendenti e semi indipendenti. Il 19,4% degli acquisti è rappresentato dai quadrilocali e il 14,3% dai bilocali. Più raro è l’acquisto di abitazioni con 5 o più stanze e dei monolocali, adatti esclusivamente alle esigenze dei single. 

Perché si acquistano immobili?

Nella maggior parte dei casi gli acquirenti di immobili comprano casa per adibirla ad abitazione principale e questo avviene per il 74,1% degli acquisti. In altri casi, per il 18,5%, l’acquisto dell’appartamento avviene per investimento, mentre scende al 7,4% il numero di persone che comprano casa per adibirla a casa vacanza.

Cala rispetto al 2018 la percentuale di acquisti immobiliari per investimento, che passano dal 19,7% al 18,5%, mentre aumentano gli acquisti per le abitazioni principali, dal 72,8% al 74,1%. In ogni caso il mattone rappresenta ancora uno degli investimenti più importanti per gli italiani, anche se ad acquistare la casa per le vacanze sono solo coloro che hanno una maggiore disponibilità economica.

Non mancano le compravendite di box e posti auto, forme di investimento più facili da gestire rispetto all’appartamento che registrano un aumento del 4,9% per un totale di 353.507 transazioni. Chi ha acquistato un box nel 48,5% dei casi lo ha fatto per investimento.

Giovani coppie e acquisto casa: i bonus

I bonus giovani sono incentivi fiscali che agevolano l’acquisto dell’abitazione principale (prima casa) e gli interventi di ristrutturazione e ricordano da vicino i bonus mobili del 2016. In particolare, si tratta di bonus suddivisi in due categorie: detrazioni fiscali (sconti IRPEF) e agevolazioni, ovvero incentivi che permettono di ridurre IVA, imposte di bollo e interessi sui mutui. Si tratta di vantaggi da ripartire su più rate annuali o come sconto immediato riservati ai giovani con meno di 36 anni di età non avere (compiuti nell’anno in cui l’atto di compravendita è stipulato) e sono previsti per chi ha un indicatore ISEE inferiore ai 40.000 euro.

In ogni caso famiglie e giovani coppie hanno compreso l’importanza di investire in quello che è il bene principale degli italiani, il mattone. L’investimento diventa molto più proficuo, rivolgendosi ad una società immobiliare specializzata come Reef Spa, che con una formula innovativa rende semplice ed accessibile l’acquisto per gli acquirenti / investitori, anche più giovani. Contattaci per saperne di più, Reef ti aiuta a realizzare il tuo sogno anche se sei giovane e non puoi dare sufficienti garanzie per ottenere un mutuo. Reef ti propone una soluzione semplice, che richiede un acconto del 30% sul valore della casa e di rateizzare il saldo dovuto al rogito fino a 30 anni, senza interessi e senza analisi del merito creditizio! Contattaci per scoprire i vantaggi che offre Reef.